Tecnologia

AirPods 3 vs Airpods 2: tutte le differenze

AirPods 3 vs Airpods 2: tutte le differenze

La sfida che vi proponiamo oggi è AirPods 3 vs AirPods 2. Arrivati alla terza generazione, i nuovi earphone del colosso di Cupertino sono stati svelati al pubblico il 18 Ottobre 2021 con l’evento “Unleashed”.

Si è trattato di un’attesa prolungata visto che erano stati annunciati già lo scorso anno e si ipotizzava una presentazione ufficiale in primavera. Ma così non è stato, anzi i nuovi auricolari non si sono visti nemmeno all’evento Apple di Settembre (California Streaming).

Al terzo tentativo però le nuove AirPods 3 sono state finalmente presentate. Tra i nuovi chip e i nuovi MacBook Pro ci sono proprio loro. L’attesa è finita.

Di seguito vi indicheremo tutte le differenze tra AirPods 3 vs AirPods 2.

Airpods 3 vs Airpods 2: le principali differenze

Partiamo subito col dire che la sfida AirPods 3 vs AirPods 2 non può che pendere dalla parte dei nuovi arrivati.

Si presentano infatti con importanti migliorie rispetto alla precedente versione, un design completamente rinnovato, e forma del padiglione auricolare senza dubbio innovativa.

Rispetto alla precedente versione, le nuove AirPods presentano quindi forma e dimensioni differenti.

Il nuovo design è in grado di migliorare la qualità del suono grazie alla sua forma leggermente più robusta e allungata, e presenta un’aderenza al padiglione auricolare superiore a quella delle AirPods 2.

Insomma si tratta di un oggetto nettamente diverso dal precedente.

Ma i cambiamenti non riguardano soltanto la parte estetica, anche le componenti interne sono superiori rispetto a quelle delle AirPods 2 (soprattutto i sensori).

Siamo di fronte ai migliori auricolari di sempre prodotti da Apple, in grado di offrire dei bassi eccezionali e suoni ad alte frequenze assolutamente cristallini. Il tutto grazie anche al nuovo driver e all’aggiunta di un amplificatore ad alta gamma dinamica.

Il suono delle AirPods 3 risulta super-pulito.

Ma non finisce qui perché segnaliamo anche la presenza di una nuova funzionalità: il rilevamento dinamico della posizione della testa. Un elemento interessante che contribuisce a rendere l’esperienza di ascolto più coinvolgente che mai.

Una menzione particolare va fatta alla batteria, anch’essa migliorata e con un’autonomia più alta rispetto a quella delle AirPods 2.

Come affermato da Apple la batteria degli AirPods 3 garantisce un’autonomia di 6 ore di ascolto, che diventano ben 30 ore se utilizzati con la custodia di ricarica.

Caratteristiche tecniche a confronto

Sul piano delle specifiche tecniche non c’è paragone tra le Airpods 3 e le Airpods 2, stavolta Apple ha sorpreso tutti.

Partiamo dal “cuore” delle AirPods, ovvero il chip. Quest’ultimo è uno dei pochi elementi rimasto invariato, entrambi i device si presentano infatti con un chip Apple H1.

Le prime differenze si possono notare dai sensori, le Airpods 3 hanno infatti ereditato dalle Airpods 2 l’accelerometro per il rilevamento del movimento, l’accelerometro per il rilevamento vocale e i 2 microfoni breamforming.

Non ci sono più invece i due sensori ottici presenti nelle AirPods 2, sostituiti dal sensore di pressione e dal sensore di rilevamento della pelle. In più le Airpods 3 presentano anche il microfono rivolto verso l’interno.

Segnaliamo inoltre la presenza di audio spaziale con rilevamento dinamico della posizione della testa, equalizzazione adattiva, driver ad alta escursione, amplificatore custom ad alta gamma dinamica.

Tutti elementi non presenti nelle AirPods 2 e che quindi sarà possibile trovare esclusivamente nelle AirPods 3. Lo stesso vale per la certificazione IPX4 che garantisce la resistenza del device al sudore e all’acqua.

Infine, ci sono grandi cambiamenti anche sul piano dei comandi. Con le AirPods 2 infatti si può fare tutto con il doppio tap, unico vero “tasto-funzione”.

Diverso il discorso con le AirPods 3 che invece permettono di svolgere determinate attività a seconda del tipo di tap (tap, doppio tap, triplo tap, tap prolungato).

Esattamente come gli ultimi arrivi, saranno disponibili sul sito a parte dal 26 ottobre 2021.

Scopri tutte le differenze sul sito Apple, nella pagina dedicata ai vari modelli.